Area Download Riservata

Corso di Perfezionamento in Protesi

Sede Operativa

Via Brera, 28/A – Milano – Italia

Il Portale Protesico by Stefano Gracis

Corso di Protesi- Modulo 6

La protesi rimovibile: compromesso o opzione efficace?

Quali sono le opzioni per sostituire i denti mancanti di un paziente se non si possono inserire impianti o non si possono fare delle protesi fisse estese? Vuoi realizzare uno scheletrato corretto e credi che basti mandare al tecnico una semplice impronta? Impara dei semplici passaggi per progettarlo in autonomia. Aggiungi delle frecce alla tua faretra protesica!

 

  • Le colpe cliniche e tecniche degli scheletrati che non funzionano
  • Una progettazione alla portata di tutti
  • Le soluzioni per i pazienti con limitazioni economiche o con pochi pilastri
Temi Trattati

LA TEORIA

Questo modulo è indirizzato ai colleghi che desiderano approfondire la conoscenza dei cosiddetti “scheletrati” e delle altre soluzioni rimovibili su denti.

GLI SCHELETRATI CON GANCI

Quando un paziente parzialmente edentulo si presenta alla nostra attenzione, spesso la prima soluzione che gli/le prospettiamo per la sostituzione dei denti mancanti prevede una protesi fissa sui denti residui oppure su impianti.

Molti pazienti, però, non accettano queste terapie, a volte per motivi economici, a volte per motivi legati all’invasività, alla morbidità o, semplicemente, ai tempi lunghi necessari per effettuarle. Questi pazienti possono essere invece candidati a una soluzione rimovibile, mediante una tradizionale protesi parziale con ganci, che, se ben costruita, può fornire una funzione valida per molti anni.

Nei miei contatti con tanti colleghi, mi sono reso conto che vi è una diffusa impreparazione per quanto riguarda la conoscenza dei principi che dovrebbero guidare la progettazione e la realizzazione di una protesi parziale rimovibile.

Proprio per questo, molti clinici tendono a considerare questa protesi un manufatto di poca importanza (una “protesi sociale”) che non richiede un’accurata analisi e studio e la cui esecuzione può essere delegata completamente all’odontotecnico.

L’odontotecnico, però, non dovrebbe essere investito con questa responsabilità in quanto non è a conoscenza dei tanti aspetti clinici che riguardano i potenziali pilastri dentali prescelti per l’ancoraggio e la ritenzione della protesi.

Scopo principale di questo corso è di insegnare al clinico come progettare in maniera autonoma una protesi parziale rimovibile con ganci metallici e come interfacciarsi con l’odontotecnico per far realizzare un manufatto con le caratteristiche adeguate perché sia ben tollerato dal paziente.

LA PROTESI SU DOPPIE

Vi sono pazienti con denti residui in posizioni strategicamente non ideali, oppure con prognosi dubbia, che hanno difficoltà ad eseguire una corretta igiene e che non sono candidati all’inserimento di impianti. Che soluzione protesica proporre loro? La protesi su doppie, cioè una protesi, fissa o rimovibile, ritenuta ai pilastri dentali con un sistema di ancoraggio ad accoppiamento, è una possibile opzione. La realizzazione di questa protesi, però, richiede una conoscenza approfondita sia da parte del clinico che del tecnico dei principi che guidano la ritenzione conometrica e quella telescopica.

 

LA PRATICA

ESERCITAZIONE PER I PARTECIPANTI

  1. La progettazione su modello di varie protesi parziali rimovibili
Obiettivi del Corso

ALLA FINE DEL CORSO, IL PARTECIPANTE AVRÀ IMPARATO

GLI SCHELETRATI CON GANCI

  • La classificazione delle edentulie parziali
  • I parametri clinici per la scelta dei vari tipi di protesi parziali rimovibili con ganci
  • Le caratteristiche e funzioni di ogni componente della protesi
  • Come modificare i pilastri dentali in funzione del gancio prescelto
  • Le procedure cliniche e tecniche step by step nella realizzazione di una protesi scheletrata
  • Come progettare e disegnare uno scheletrato

LA PROTESI SU DOPPIE

  •  Le indicazioni cliniche di questa soluzione
  • I principi che sono alla base delle protesi ad ancoraggio cronometrico e telescopico
  • Le caratteristiche morfologiche della patrice e della matrice nel caso di un accoppiamento cronometrico e telescopico
  • La ritenzione tra l’ancoraggio primario e la protesi secondaria attraverso i fenomeni fisico-meccanici di frizione, adesione e pressione negativa
  • I dispositivi ausiliari che possono contribuire alla ritenzione della protesi
  • La sequenza clinica per la realizzazione di una protesi su doppie

       

      NOTA IMPORTANTE
      Durante questo incontro, uno o più partecipanti presenteranno ai colleghi un caso clinico da loro documentato per la discussione collettiva del piano di trattamento 

      Info e Costi

      Relatore

       

      Dott. Gracis e Odt. Ceravolo


      Durata

      1 incontro di 2 giornate


      Date

      8-9 Novembre 2024


      Orari

      Venerdì: 9:00-13:00  14:00-18:30

      Sabato:  9:00-12:30  13:30-17:00


      Sede

      Dentalbrera  Via Brera, 28/a  Milano


      A chi è rivolto

      Clinici


      Costo

      €. 1.600 (+IVA) 
      Offerta per neolaureati under 30: €. 1.440 (+IVA)


      Crediti ECM

      Richiesti (solo per il percorso didattico completo di 5 o 6 moduli)


      Pagamenti

      Tramite bonifico bancario a:
      Dentalbrera S.r.l – Banca di Asti – Agenzia di Milano
      IBAN: IT06J0608501600000000023126

      Questo modulo deve essere saldato entro e non oltre il 08/10/2024.
      In caso di mancato ricevimento della quota di partecipazione, si renderà disponibile il posto. 

      Prenota Ora

      Prenota ora! La tua prenotazione non è impegnativa, ma ci consente di organizzare le presenze ai corsi. Sarai ricontattato dalla nostra segreteria per i dettagli.

        #

        Torna al Programma Completo