Area Download Riservata

Corso di Perfezionamento in Protesi

Sede Operativa

Via Brera, 28/A – Milano – Italia

Il Portale Protesico by Stefano Gracis

Corso di Protesi- Modulo 2

I dilemmi dell’occlusione e le strategie per realizzare protesi che si integrino nel sistema stomatognatico

Quando bisogna registrare la massima intercuspidazione e quando la relazione centrica? Ma perché devo occuparmi della relazione centrica? La dimensione verticale si può modificare liberamente oppure mi devo preoccupare dell’insorgenza di sintomi? Quali sono i principi fondamentali dell’occlusione?

 

  • Massima intercuspidazione, occlusione abituale, relazione centrica: quale posizione scegliere?
  • Come, quando e perché variare la dimensione verticale
  • Come dev’essere sviluppata una guida anteriore
  • Cosa fare se il paziente non ha una guida anteriore efficace
  • La riabilitazione di pazienti con usure o erosioni estese
  • I materiali protesici per i bruxisti
  • Un bite non si nega a nessuno

FAI CRESCERE IL TUO TEAM CLINICO-ODONTOTECNICO

Le tematiche discusse in questo modulo sono di pertinenza sia del clinico che dell’odontotecnico ed è perciò che è aperto ad ambedue i componenti del team

Temi Trattati

LA TEORIA

L’OCCLUSIONE SEMPLIFICATA E LO STRUMENTARIO

Per molti colleghi occlusione equivale a confusione. Questo atteggiamento è dovuto sia alla diversità di approcci clinici alla tematica occlusale, spesso illustrati in maniera “personale” o aneddotica e privi di fondamento scientifico, sia alla scarsa conoscenza del significato corrente di termini che servono per descrivere i concetti, i movimenti e le posizioni.

Ormai non si può e non si deve intendere l’occlusione come un rapporto statico e meccanicistico fra i denti delle due arcate dentali, ma si deve invece parlare di “interfaccia occlusale” dove gli aspetti funzionali sono strettamente legati all’estetica del settore anteriore nel contesto di una strategia terapeutica che punta alla longevità delle terapie fornite.

Ogni qualvolta dobbiamo realizzare delle protesi per i nostri pazienti, si pone il problema della posizione intermascellare alla quale realizzarle: massima intercuspidazione o relazione centrica? Questo è (o dovrebbe essere!) il dilemma e questo dilemma è tanto più rilevante tanto più è esteso il coinvolgimento dei denti del paziente, da pochi elementi fino alla riabilitazione di ambedue le arcate. Infatti, la progressiva mancanza di riferimenti affidabili a livello occlusale fa sorgere la necessità di cercare altrove le coordinate per mettere nel giusto rapporto l’arcata mascellare con quella mandibolare.

Vengono illustrati in dettaglio I criteri per scegliere la posizione condilare e dentale più adatta quando si decide che schema e contatti occlusali mettere a punto nei diversi tipi di soluzioni protesiche.

Questo corso ha infatti come obiettivo quello di spiegare in termini semplici e pratici l’approccio all’integrazione occlusale dei manufatti protesici, dalla singola corona alla riabilitazione completa delle due arcate, a prescindere dal fatto che siano sostenuti da denti o da impianti. Si spiegherà non solo il come, ma anche (e soprattutto) il perché di un approccio clinico supportato da 30 anni di esperienza sul paziente.

I PAZIENTI CON ABRASIONI ESTESE

Quando ci si confronta con il trattamento di pazienti che presentano abrasioni e/o erosioni estese, vi sono diversi dilemmi da chiarire: a che cosa è dovuta la perdita di sostanza dentale riscontrata nel paziente? Si tratta di abrasione, attrito o erosione? Il paziente è un bruxista? E’ stata persa dimensione verticale? Quali terapie bisogna prevedere? Che materiali restaurativi bisogna utilizzare?

In un contesto in cui il paziente ha già perso molta sostanza dentale, verranno analizzate le fasi per un l’approccio clinico corretto per sostituirla senza compromettere ulteriormente i denti e, allo stesso tempo, creare i presupposti per proteggere sia la dentatura che la riabilitazione per gli anni a venire.

 

LA PRATICA

ESERCITAZIONI PER I PARTECIPANTI

  1. La rilevazione dell’arco facciale

  2. La registrazione intermascellare in massima intercuspidazione e in relazione centrica

Obiettivi del Corso

ALLA FINE DEL CORSO, IL PARTECIPANTE AVRÀ IMPARATO

L’OCCLUSIONE SEMPLIFICATA E LO STRUMENTARIO

  • Le determinanti anteriori e posteriori dell’occlusione
  • Come sviluppare una guida anteriore estetica
  • Se, quando e come variare dimensione verticale occlusale
  • Gli schemi occlusali quando si protesizzano pochi elementi e quando si affronta una riabilitazione estesa
  • Quando, come e perché effettuare una deprogrammazione muscolare
  • In quali situazioni è importante usare un articolatore
  • I tipi di articolatori e di archi facciali
  • Le strategie per l’impostazione degli articolatori a valori semi-individuali
  • Come rilevare l’arco facciale e quali informazioni fornisce
  • Quando registrare la massima intercuspidazione e quando la relazione centrica
  • Le tecniche di registrazione della relazione centrica
  • Come trasferire le informazioni occlusali dal provvisorio al definitivo: il montaggio incrociato con i modelli dei provvisori

I PAZIENTI CON ABRASIONI ESTESE

  • Come riconoscere l’eziologia delle faccette di usura
  • Le cause più comuni di erosione dentale
  • Come istruire i pazienti per evitare comportamenti dannosi per la dentatura
  • La sequenza delle fasi terapeutiche per la riabilitazione protesica di questi pazienti
  • Il ruolo del mock-up

NOTA IMPORTANTE
Durante questo incontro, uno o più partecipanti presenteranno ai colleghi un caso clinico da loro documentato per la discussione collettiva del piano di trattamento.

 

Programma degli Incontri

PROGRAMMA DEL PRIMO INCONTRO (Dott. Gracis e Odt. Vailati)

  1. Le definizioni di occlusione, i concetti occlusali, e i determinanti dell’occlusione
  2. Lo strumentario occlusale semplificato e le sue impostazioni
  3. Il montaggio in articolatore: quando e come

PROGRAMMA DEL SECONDO INCONTRO (Dott. Gracis e Dott. Ammannato)

  1. Lo sviluppo di una guida anteriore estetica: le strategie
  2. Sviluppo occlusale tradizionale e sviluppo occlusale nell’era digitale
  3. Il trattamento dei pazienti con usura dentale estesa: diagnosi e strategie terapeutiche
  4. Discussione di casi clinici
Info e Costi

Relatore

Dott. Gracis , Dott. Ammannato e Odt. Vailati


Durata

2 incontri di 2 giornate ciascuno


Date

1-2 marzo 2024   22-23 marzo 2024


Orari

Venerdì: 9:00-13:00  14:00-18:00

Sabato:  9:00-13:00  14:00-18:00


Sede

Dentalbrera Via Brera, 28/a  Milano


A chi è rivolto

Clinici e Odontotecnici


Costo

€. 2.800 (+IVA) 
Offerta per neolaureati under 30: €. 2.520 (+IVA)
Coppia Odontoiatra+Odontotecnico: €. 4.200 (+IVA)


Crediti ECM

Richiesti (solo per il percorso didattico completo di 5 o 6 moduli)


Pagamenti

Tramite bonifico bancario a:
Dentalbrera S.r.l – Banca di Asti – Agenzia di Milano
IBAN: IT06J0608501600000000023126

Questo modulo deve essere saldato entro e non oltre il 30/01/2024.
In caso di mancato ricevimento della quota di partecipazione, si renderà disponibile il posto. 

Prenota Ora

Prenota ora! La tua prenotazione non è impegnativa, ma ci consente di organizzare le presenze ai corsi. Sarai ricontattato dalla nostra segreteria per i dettagli.

    #

    Torna al Programma Completo

    $

    Corso di Protesi - Modulo 3